Yoga Sat Nam
sei in

Sat Nam Blog

Sat Nam Blog
Sat Nam Blog
Articoli sullo Yoga, la Meditazione, la Spiritualità
(clicca sul titolo per leggere)

L'idea di realizzato suona in Occidente peregrina, come qualcosa di esotico e scarsamente credibile. E anche quando l'esistenza di un individuo del genere è fuori dubbio, non di meno è guardato con sospetto, come un caso di autoesaltazione, favorita da certe strane posture del corpo e atteggiamenti della mente.

Questo brano è tratto da " Io sono quello ", una raccolta di dialoghi con Nisargadatta Maharaj, avvenuti a Bombay fra il 1970 e il 1972, registrati e pubblicati da Maurice Frydman. | Maruti Kampli nasce nel 1897 a Bombay. Si sposa, cresce quattro figli e per vivere fa il tabaccaio. A 33 anni conosce un maestro che gli insegna a concentrarsi sul mantra Brahmasmi ("Sono il Supremo"). Poco dopo si realizza ed assume il nome di Nisargadatta Maharaj. Resta nella sua casa a dialogare con chiunque lo raggiunga fino al 1982, anno in cui muore.

.... non mi fai un favore se inizi a praticare Kundalini Yoga con me. Semmai, se di favore si tratta, te lo farei io. Tanto per darti qualche precisazione, se già non lo sai, ti dico che lo Yoga non è uno sport, non è una tecnica di rilassamento, non è un modo per diventare più agili e flessibili, non è una religione, non è un metodo di cura.

Ci risiete ! Come spesso accade di questi tempi, vi scaldate per decidere chi ha ragione. Stavolta si tratta della questione sui vaccini obbligatori. Un argomento delicato, che riguarda la salute di milioni di persone. Non sto qui a discutere nel merito, discuto sul metodo. Il metodo di relazionarsi, di comunicare, quello utilizzato per scoprire qual'è la verità.

Lo sai che per proteggerti dagli incidenti e dagli imprevisti basta recitare per tre volte un Mantra del Kundalini Yoga ? Eppure, non esiste qualcosa chiamato "incidente". Si tratta solo di un evento innescato dalle coordinate di spazio e tempo. Accade quando ti trovi in un certo luogo e in un particolare momento. Può essere il luogo giusto nel momento sbagliato oppure il luogo sbagliato nel momento giusto.

I segni zodiacali, i pianeti e le dimore lunari indicano la direzione in cui le forze della natura si stanno muovendo. Il modo migliore per utilizzare queste forze è cominciare a conoscerle, esse ci conducono in aree di riflessione interiore come nessun altro sistema di simboli è in grado di fare.

Ho un grande attaccamento personale e affetto per questo mantra, perché Yogi Bhajan lo insegnò a me nel mese di dicembre del 1968, quando mio figlio di 19 anni era in guai seri. Yogiji mi disse: "Non c'è nulla di più potente al mondo che la preghiera di una madre per suo figlio, e se reciterai questo mantra per un'ora prima del sorgere del Sole ogni giorno per 40 giorni, sarà tutto a posto".

Noi tutti diciamo che vogliamo cambiare. O almeno vogliamo che le cose siano diverse nella nostra vita. Vogliamo essere più felici e in pace con noi stessi. Noi vogliamo relazioni più soddisfacenti. Vogliamo essere più sani. Vogliamo lavorare in modo più significativo ed essere più prosperi. Vogliamo rompere le abitudini distruttive e smettere di indulgere in certi comportamenti di dipendenza. La domanda è: come possiamo realizzare questi cambiamenti nella nostra vita ?

Fin da tempo immemorabile ci sono stati dei “guaritori”, persone che sembrano avere un dono speciale nell'alleviare dolori, portare conforto, curare gli altri. Sebbene non chiunque e’ un guaritore, ognuno può essere un guaritore, incluso me e te. Ognuno di noi può incrementare la propria abilità nel produrre energia di guarigione per se stesso e per gli altri. Possiamo fare questo attingendo alla sorgente di tutti i poteri di guarigione, all'Uno Creatore che respira in ognuno di noi, rigenerandoci con ogni inspirazione.

Cos'è lo stress ? E' importante capire che lo stress è una condizione, non una malattia. E' una situazione nella quale il nostro corpo e la nostra mente sono sollecitati a funzionare al massimo delle loro capacità. In realtà, un pò di stress fa bene; come essere umani, abbiamo bisogno di sano stress per vivere meglio perchè, in totale assenza di stress, ci spegneremmo come una candela. Il sano stress è quello in piccole dosi; cioè per limitati periodi di tempo. Quello dannoso, è quello che persiste continuamente nel tempo.

Gli impegni sono tanti e il tempo non basta mai ! La vita, per noi occidentali, passa così alla continua rincorsa di qualcosa che dobbiamo fare. Certamente questo stile di vita può risultare eccitante, sfidante, a volte soddisfacente. Però che fatica, che stanchezza, che logorìo. Tra lavoro, famiglia, traffico e mille altre incombenze, il corpo e la mente soffrono. Ed ecco allora che ci ritroviamo a subire qualche fastidio: dormiamo poco e male, siamo sempre preoccupati, affannati.

Ecco un esempio di lezione Yoga Mamme & Bimbi, tenuta dall'Insegnante Raj Dharam Kaur, presso lo Yoga Sat Nam di Roma. Si tratta di una lezione di Kundalini Yoga, finalizzata al riequilibrio del 3° Chakra, con una particolare attenzione alla stimolazione dell'apparato digestivo. Naturalmente, con modalità leggermente diverse, la pratica viene svolta contemporaneamente dalle mamme e dai loro bimbi di 3 - 6 anni. Quella che segue è la trascrizione di una lezione reale. Buona lettura !

Molte persone hanno difficoltà ad addormentarsi anche se sono stanche. Quando la mente è troppo attiva, è duro riuscire a dormire e anche se lo facciamo, siamo inquieti e non dormiamo profondamente. Ci sono molte teorie e opinioni su quanto sonno abbia bisogno un persona e certamente questo varia a seconda dello stato di salute, delle attività e delle circostanze. Ma la maggior parte di noi è d'accordo che più profondo e tranquillo è il sonno, più riposati ci sentiamo la mattina seguente.

Molte delle abitudini negative che sviluppiamo, specialmente quelle riguardo il cibo, sono inconsce e si acquisiscono nei primi tre anni di vita. Se non correggiamo tali abitudini, continueremo ad adottare quegli stessi comportamenti che, inevitabilmente, portano agli stessi sintomi. Depurarsi seguendo una dieta, è uno dei modi per ricalibrare certi schemi mentali ed imparare ad usarli in maniera sana e costruttiva. Essere giovani e snelli, è una ipotesi realizzabile per tutti.

Non c'è nulla da fare, continui sempre a mettere la testa sotto la sabbia. Hai paura, forse ne hai tante, e la migliore soluzione che hai trovato finora, è nasconderti. La paura ti blocca, ti impedisce di vivere pienamente e di affrontare la quotidianità col sorriso. Spesso sei costretto/a a dire no a tante proposte e inviti assai allettanti e che, dentro di te, non vorresti affatto rifiutare. Eppure, per i tuoi no, sembra non esserci una ragione razionale, un motivo valido; la paura è una brutta bestia e non sai come controllarla.

Secondo lo Yoga, lo stato d'animo della madre durante la gravidanza, è in grado di influenzare fortemente la psiche del nascituro. In pratica, tutto ciò che tocca emotivamente la donna in attesa del parto, viene trasmesso permanentemente al bambino. Pertanto, eventuali stati di insicurezza e di paura della madre, o al contrario, emozioni positive ed elevanti, diventano una sorta di "patrimonio genetico" che appartiene a ciascuno di noi.

Se ti accorgi che il tuo bambino è spesso stanco, nervoso e arrabbiato, sappi che può essere colpa di un disagio psichico dovuto ad un eccesso di stimolazioni. Ha troppi impegni, troppe aspettative a cui è sottoposto fin dalla piu' tenera eta'. Inoltre, seppur utili, le nuove tecnologie spengono la sua fantasia e la sua creatività. Lo rendono passivo e incapace di esprimere se stesso liberamente e spontaneamente.

Perchè si è depressi ? Ci possono essere molti motivi per la depressione: può derivare dalla genetica, da uno squilibrio chimico nel cervello, da ricordi rimossi e da eventi di vita attuali. L'abuso di sostanze può causare la depressione e rendere più difficile uscirne. Altre ragioni possono provenire da emozioni inespresse, incapacità di gestire le emozioni, lo stress, il dolore, la perdita.

La mezza età (intorno ai 50 anni) è un periodo importante nella vita delle persone e può essere anche doloroso. Il cliché associato a questa fase, è la crisi di mezza età. Per gli uomini, questo può significare l'acquisto di una vettura sportiva. Per le donne, chiedersi perché si è a fianco del balordo di mezza età alla guida di una vettura sportiva. Perché questo momento della vita è spesso così pieno di cambiamenti e di sfide ?

Per un principiante dello Yoga, così come per lo studente avanzato, una delle domande più comuni è: quanto dovrei praticare Yoga ? La risposta semplice è: "Ogni volta che puoi". Ma non è esattamente la risposta giusta. Gli Yogi per migliaia di anni hanno risposto a questa domanda e la risposta non è mai cambiata. Vuoi davvero sentirla ? Ascoltare la risposta ti provocherà e ti cambierà.

Nella migliore delle ipotesi si tratta di un argomento dolente, nella peggiore di un argomento pericoloso: mangiare in modo compulsivo. Non ti puoi fermare, non ti puoi aiutare, continui solo a mangiare e a mangiare. Ignori il dolore allo stomaco e ascolti la parte più oscura di te che ti spinge ad andare avanti.

Secondo la tradizione yogica, si dice che gli Angeli ci invidino, perche' soltanto quando un essere si e' evoluto nella forma umana (dopo 8,4 milioni di vite in altre forme) puo' liberarsi dal ciclo di nascita e morte. Nessuna altra forma ha questa opportunita'. Nemmeno gli Angeli. Per sperimentare la liberazione, dobbiamo espandere la nostra consapevolezza oltre le limitazioni della nostra coscienza individuale. Soltanto allora possiamo fonderci nella vastita' del Se' Universale, che è la nostra vera identita'. Questa espansione richiede coraggio e sforzo costante.

Ma insomma, da quando sono mamma non ho più tempo per me stessa ! E' bellissimo avere un figlio o una figlia, mi riempie la vita. Ma a me, chi ci pensa ? Sai benissimo che il tuo impegno come madre è totalizzante. A volte l'energia ti manca. eppure riesci a fare tutto. Pensi a tuo figlio, pensi alla casa, pensi al tuo compagno, pensi al lavoro. Pensi a tutto. Quasi a tutto, manchi tu.

l governo di sè ci vuole; ecco cosa serve per l'inconcludenza cronica. E' quasi inutile produrre continuamente tanti buoni propositi, tante buone idee e tanti preparativi. Se non riesci a dominare te stesso, non concluderai mai niente. La mancanza di concentrazione e determinazione è un problema che affligge molte persone; le rende influenzabili dagli eventi esterni e vulnerabili di fronte a tutto. Estremamente vulnerabili.

Sat Nam Onkar Singh , sto ascoltando il Mantra dei Miracoli, ed è molto bello, ovviamente. Partiamo col dire che noi, come razza umana, siamo degli eterni insoddisfatti e questo ci porta sempre a rincorrere qualcosa di cui poi non abbiamo bisogno. Qualcosa di sterile, artefatto, fittizio, impossibile. E più è impossibile, più ci convinciamo che è indispensabile come la maggior parte delle cose che possediamo.

Più o meno tutti, sentiamo che c'è qualcosa di più della sola realtà materiale; non ci è chiaro e non riusciamo ad accedervi sempre, ma intuitivamente abbiamo la percezione che altri mondi, oltre quello terreno, esistono. Per lo Yoga, riuscire a vedere oltre, è solo questione di saper usare il nostro Sesto Chakra, o Ajna Chakra o Terzo Occhio. Qui è dove la consapevolezza si espande per realizzare che nulla è separato, che siamo tutti veramente, uno. Ci stiamo muovendo al di là degli elementi grossolani di terra, acqua, fuoco, aria, etere ed entriamo nel regno della luce.

Nell'era di Internet e della comunicazione globale, pur usando migliaia di messaggi e di parole, stentiamo a capirci l'un l'altro. Quanto spesso veniamo fraintesi ? Con tutte le buone intenzioni, sembra che parlarsi sia un arte tutt'altro che semplice. Dico A e al mio interlocutore arriva B, con il rischio che il rapporto personale vada in malora. Perchè accade questo ?

Ci sono momenti nella vita, che pare niente funzioni. Può trattarsi di una malattia fisica o psicologica, un problema di lavoro, un problema di relazione con gli altri. Ma non un problema come tante altre volte nella vita hai dovuto affrontare: stavolta si tratta di qualcosa di insormontabile. Significa che le tue forze non bastano e nemmeno quelle degli altri.

La parola "mantra" deriva dal Sanscrito e può essere tradotta come "mente" (man) e "strumento" (tra). Un Mantra, dunque, è uno strumento con il quale puoi imparare a controllare la mente e le sue fluttuazioni. E una volta che controlli la tua mente, controlli la tua vita. Fai un piccolo esperimento per scoprire quanto controllo sulla tua mente hai già: siedi in una posizione a gambe incrociate, con la spina dorsale eretta. Imposta il timer del tuo smartphone su 1 minuto e chiudi gli occhi. Per il prossimo minuto, semplicemente non pensare a niente.
sat nam newsletter facebook blogger youtube
Associazione Culturale Yoga Sat Nam
Via di Torrevecchia 590, 00168 Roma
Tel. 3355386842

Nulla di ciò che è scritto in questo sito deve essere interpretato come consiglio e/o terapia sostitutiva di cure mediche | E' vietata la riproduzione e/o l'utilizzo parziale e/o totale del materiale pubblicato, con qualunque strumento effettuata. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge
© Copyright 2011